Giacomo muore di cancro. La mamma indignata: “Accadono cose tristi e cattive da quando ha chiuso gli occhi” (Foto)

Leggere il racconto di Annalisa lascia sgomenti. La donna ha denunciato sulle pagine del ‘Corriere Veneto’ una serie di furti (diciotto in due anni e mezzo) avvenuti nel cimitero di Codroipo (Udine): gli oggetti (piante, pupazzi, pelouche e bigliettini) sono stati trafugati dalla tomba del figlio morto 2 anni fa a causa di un tumore.

Il piccolo Giacomo Martinelli (Mino per parenti ed amici) è morto nel 2015 quando aveva appena nove anni. Nonostante la sua breve vita il bambino aveva una grossa cerchia di amici: Mino era amato da tutti i compagni di classe e dai compagni di squadra.

I gesti di amore nei suoi confronti, però, sono stati rovinati dalle azioni cattive di qualcuno che vuole arrecare ulteriore dolore ai parenti dei defunti. Annalisa ha spiegato di aver denunciato contro  ignoti i furti.

Per questo motivo si è decisa a rendere pubblica l’ingiustizia subita: “Sono davvero esasperata. Questi furti mi fanno male al cuore e non per il valore economico delle piante, ma per il gesto così vile nei confronti di Giacomo.

Il prolungarsi di simili azioni, sempre ai danni della tomba del figlio, ha acuito il sospetto nei suoi genitori che il colpevole possa essere qualcuno che, per qualche motivo, prova risentimento nei loro confronti.

-Abbiamo subito in una settimana tre furti, un’altra volta gli avevano portato una bellissima pianta e dopo due giorni era già sparita e non ci hanno lasciato nemmeno il biglietto”.

loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.