In tribunale Un Avvocato Vuole Far Apparire Stupido Il Contadino Che Sta Interrogando…

Steve, un contadino inglese, aveva avuto un brutto incidente, le sue ferite erano apparse tanto gravi da portare la società di autotrasporti responsabile dell’incidente in tribunale. Durante l’udienza, l’avvocato della controparte interroga il contadino, dicendogli: Non avete detto all’agente che era venuto a controllare il vostro stato di salute “STO BENE”? chiese l’avvocato?

Il contadino disse: “Beh, vi dirò cosa è successo. Avevo appena caricato il mio mulo preferito Suzie sul mio… ”

L’avvocato abbastanza nervoso replicò: “Non ho chiesto tutti i dettagli, deve solo rispondere alla mia domanda! Le ripeto: “Non avete detto sulla scena dell’incidente, sto bene?”

Il contadino Steve continuò dicendo: “Bene, avevo appena caricato la mia Suzie sul rimorchio quando …”

L’avvocato interruppe di nuovo e disse: “Giudice, sto cercando di stabilire il fatto che, sulla scena dell’incidente, questo uomo ha detto al poliziotto che era accorso in autostrada che stava bene. Ora, alcune settimane dopo l’incidente, ha cambiato i fatti e sta cercando di citare in giudizio il mio cliente. Credo che la sua sia una frode. La prego di dirgli di rispondere semplicemente alla domanda. ”

Il giudice, però, sembrò incuriosito da ciò che il contadino provava a raccontare da un po’, così rivolgendosi all’avvocato disse: “Avvocato vorrei sentire quello che ha da dire il Signor Steve”

Il contadino ringraziò il giudice e iniziò il suo racconto. “Beh, come dicevo, avevo appena caricato Suzie sul rimorchio ed ci stavamo immettendo in autostrada, quando un enorme camion non ha rispettato lo stop e ha preso il mio camion di lato, determinando che il rimorchio con il mulo andassero a finire dentro un fosso. Avevo dei dolori ma sentivo la mia Suzie che si lamentava e gemeva, avevo capito che era in condizioni terribili, ero veramente preoccupato per lei. Dopo un po’ è arrivato sulla scena dell’incidente un agente, aveva visto la mia Suzie che si lamentava, cosi si è diretto verso di lei e gli ha sparato un colpo in mezzo agli occhi. Poi si è avvicinato a me con la pistola in mano e guardandomi mi ha detto: Il tuo mulo stava molto male ho dovuto sparargli, Tu come ti senti?
Ora signor giudice: Cosa diavolo avrei dovuto dirgli?”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.