I medici solidali che curano gratis: piccolo miracolo calabro.

A Reggio Calabria c’è un luogo in cui visite e terapie sono gratuite.

«Bisogna rimuovere gli ostacoli sociali, economici e culturali che impediscono un’ equa opportunità di accesso alle prestazioni». E i conti tornano lo stesso.

Si trovano nell’ ambulatorio di medicina solidale dell’ Associazione calabrese di epatologia (Ace) di Pellaro(Rc).

Qui lavorano 36 persone, 25 volontari attivi a diverso titolo, ci spiega, 3 infermieri presi a tempo indeterminato part-time, un nutrizionista, 7 medici a contratto.

Un piccolo miracolo calabro, qualche giovane assunto sottratto alla migrazione, conti che tornano: il bilancio 2015 è stato chiuso a quasi 300 mila euro, provenienti soprattutto da donazioni libere di cittadini.

Tutto nasce da una forte motivazione: «Ho studiato a Milano dove, dopo la laurea, avevo cominciato a lavorare. Ma desideravo tornare nella mia terra.

Ho trovato un lavoro al policlinico Madonna della Consolazione di Reggio Calabria», racconta il professor Caserta, che oggi lì è primario di medicina.

Io vivo con 3 mila euro al mese, è abbastanza, mantengo i miei figli all’ università come mio padre, portalettere, ha mantenuto me.

Se facessi visite private guadagnerei il triplo, ma preferisco fare volontariato e insegnare ai miei figli che devono costruirsi da soli, per avere stima di loro stessi».

Ma questo non è soltanto un ambulatorio, non fornisce solo assistenza sanitaria. L’ Associazione calabrese di epatologia, nata nel 1996, fa anche ricerca epidemiologica.

Nel 2002 ha iniziato la sua collaborazione con l’ Istituto superiore di Sanità avviando il “Progetto epatiti”, molte le pubblicazioni sulle più importanti riviste scientifiche.

E per il futuro ha un sogno: una “cittadella” che comprenda un centro sanitario, un centro di ricerca, sale studio, un auditorium, qualche stanza per ospitare i ricercatori e gruppi di studio.(famigliacristiana) 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.