Infermiere: “Curerei prima un nonno del Nord che un bambino del Sud”

Il post è diventato virale su Facebook.

Addirittura per questo post, prodotto da un account che in questo momento non è più raggiungibile, si è movimentato il Movimento Neoborbonico che ha inviato agli organi della Regione Lombardia una richiesta per avviare un’inchiesta in merito.

Il commento dell’autore(di cui non citiamo il nome), è diventato virale sulla stessa piattaforma.

Analizziamo il testo (tra l’altro sgrammaticato e lontano da un italiano di cultura media).

Io voglio pagare x la mia gente il mio popolo, degli altri non mi interessa siamo tutti italiani perchè viviamo nella penisola italiana, ma il nord può diventare un altro stato.” ↓

Definire confusa e contraddittoria questa prima è un atto di clemenza nei confronti dell’autore.

“Senza i parassiti da Roma in giù potremmo curare i nostri anziani, i malati lombardi vanno curati con liste preferenziali.

Quindi senza i cittadini del sud, a suo vedere tutti parassiti e nullafacenti, potrebbero curare meglio gli anziani lombardi che dovrebbero avere la precedenza anche su quelli della Toscana e dell’Emilia Romagna.

Io da infermiere dico solo che tra un nonno milanese di 100 anni e un bambino di 6 napoletano, io rianimerò sempre il nonno milanese in caso di arresto cardiaco.”(booble.it)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.