Un gruppo di indiani cattura un cowboy… (Barzelletta)

Un gruppo di indiani cattura un cowboy e se lo portano al campo per incontrare il capo. Il capo dice al cowboy:

– Stai per morire. Ma ci sentiamo dispiaciuti per te, così ti daremo un desiderio al giorno, per tre giorni.

Al tramonto del terzo giorno, morirai.

Qual è il tuo primo desiderio?

Il cowboy risponde:

– Voglio vedere il mio cavallo…

Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy gli afferra l’orecchio e ci bisbiglia dentro qualcosa, quindi gli da una pacca sul posteriore.

Il cavallo parte a razzo.

Due ore più tardi il cavallo è di ritorno con una bionda, nuda.

Lei salta giù dal cavallo ed entra nel teepee con il cowboy.

Gli indiani si guardano tra loro in modo significativo:

– Tipico uomo bianco… riesce a pensare solo a una cosa…

Il secondo giorno, il capo gli chiede: – Il tuo desiderio di oggi qual è?

Il cowboy dice:

– Voglio vedere di nuovo il mio cavallo!

Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy si piega verso il cavallo e gli bisbiglia qualcosa nell’orecchio, quindi gli da una pacca sul posteriore.

Due ore più tardi, il cavallo è di ritorno con una rossa, nuda.

Questa scende e va nel teepee con il cowboy.

Gli indiani scuotono la testa:

– Tipico uomo bianco… domani morirà e riesce a pensare solo a una

cosa…

Arriva l’ultimo giorno, e il capo chiede:

– Quello di oggi è il tuo ultimo desiderio, uomo bianco. Che cosa vuoi?

Il cowboy risponde:

– Voglio vedere di nuovo il mio cavallo!

Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy lo afferra per entrambe le orecchie, gliele torce con forza e grida:

– Leggimi bene le labbra! FUGA, dannazione ho detto F-U-G-A!!!

HAHAHAH ! ! !

Eccone subito un’altra !

Un venditore, un’impiegata amministrativa ed un dirigente sono a pranzo.

Trovano una lampada e la sfregano. Compare cosi un Genio che dice loro:

“Solitamente esaudisco tre desideri, quindi ne concederò uno a testa”.

L’impiegata allora inizia a gridare:

“Io, io! Sono io la prima! Voglio stare alle Bahamas, con un motoscafo super veloce, senza preoccupazioni, godendomi solo quanto di bello c’è nella vita!”.

PUF … e nel giro di un secondo sparisce.

Il venditore allora si fa avanti e dice: “Ora tocca a me! Io voglio vivere alle Maldive, godermi la spiaggia, il mare e il sole, circondato dall’amore di una stupenda fanciulla!”

PUF … e sparisce anche lui.

Il Genio si rivolge poi al dirigente dicendo: “Ora tocca a te.”

E il dirigente: “Rivoglio quei due lavativi in ufficio subito dopo la pausa pranzo!”.

Morale: Lasciate SEMPRE parlare prima il vostro CAPO. ahahhaha

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.