Maxi operazione al campo rom: trovati 27 milioni di euro in contanti.

Un blitz che ha portato alla luce le attività di riciclaggio, spaccio di droga e detenzione illegale di armi.

Ma non solo. Nel campo rom di Strada dell’Areoporto a Torino i militari hanno trovato anche ben 27 milioni di euro falsi. Cosa ci facessero, non è dato sapere. Considerando che sopra alle banconote campeggia la scritta “fac simile”.

Oggi tre persone abitanti del campo rom sono state arrestate per resistenza a pubblico ufficiale, maltrattamento di animali, detenzione di droga e possesso di armi.(continua)

Le banconote sequestrate erano divise tra euro, franchi svizzeri e dollari. Gli arresti arrivano dopo che qualche mese fa le forze dell’ordine avevano identificato 60 persone, perquisito 15 alloggi e 20 automobili.

I carabinieri hanno anche sequestato 9 veicoli senza assicurazione, scoperto un bar abusivo aperto all’interno del campo e trovato piante di marijuana. E c’è ancora qualcuno che nega che i campi rom siano una babele di illegalità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.