Padre disoccupato calabrese, trova un marsupio con 28 mila euro e lo restituisce.

Poteva essere un autunno ricco per Giuseppe R. – che vive a Milano, dove lavora saltuariamente come operaio.

Sposato e padre di due figli, non si è fatto prendere nemmeno per un attimo dalla tentazione di intascarsi quei soldi non suoi.

E sarà una festa allietata da un bel gesto perché – ha detto lui con una naturalezza e una bontà d’animo che sorprendono – “28 mila euro non cambiano la vita, ma una bella azione sì“.

È accaduto tutto nel parcheggio di un centro commerciale, nel tardo pomeriggio dell’altro ieri

Un commerciante residente in città si era recato al centro per fare acquisti.

Con sé aveva quella grossa somma di denaro. Aveva lasciato l’auto in sosta ed era entrato.(continua)

Una volta dentro, però, si è accorto di non avere con sé il marsupio: dentro c’erano il grosso portafoglio, il cellulare e la carta d’identità.

“Ero nel parcheggio e ho visto un grosso portafoglio per terra, era sotto una macchina – ha raccontato Giuseppe.

L’ho aperto e dentro c’erano tantissimi soldi. Mi tremavano le gambe”. Senza pensarci due volte ha cercato in mezzo a tutti quei soldi qualche elemento per risalire al proprietario e si è presentato a casa sua.

“Quando ho visto Giuseppe e ho capito cosa aveva fatto, gli ho offerto una ricompensa. Non ha voluto niente“, dice l’uomo che aveva smarrito il borsello.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: