Calabria, malasanità shock: 7 mesi con una garza nell’addome. Donna in rianimazione.

Ha vissuto sette mesi con un rotolo di garza nell’addome, sopportando dolori lancinanti.

L’ennesimo caso di presunta malasanità, arriva dall’ospedale di Polistena.

La donna, Daniela Scarlata, 43enne, è adesso ricoverata in rianimazione, dopo la seconda operazione nel giro di una settimana.

L’8 marzo scorso, la donna aveva partorito il suo quarto figlio ed era stata dimessa.
Nelle settimane successive al parto cesareo, però, Daniela è preda di forti dolori all’addome.
Inizia un incubo senza fine per la famiglia Rao.

Daniela viene sottoposta a una serie di analisi e a una visita ginecologica. (continua)

Il responso del medico è che la donna potrebbe avere l’addome bloccato dalle feci. 

I dolori non passano, anzi, e si decide di sottoporla ai raggi e a una tac. L’esito è terribile. Corpo estraneo nell’addome.

Viene operata d’urgenza. Il giorno dopo delle dimissioni, però, il quadro clinico si complica di nuovo.

«Mia moglie la mattina dopo – ha proseguito Rao – aveva 39 e mezzo di febbre. Ho chiamato il chirurgo che mi ha detto di tornare immediatamente in ospedale».

Servirà una nuova operazione per asportare un pezzo di intestino infettato dalla presenza, per sette mesi, di quella garza nell’addome.

«Daniela è ancora in terapia intensiva – ha concluso Antonello Rao.

È assurdo che nel 2018 possano capitare ancora delle storie del genere». ↓

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.