La lettera del papà di Nicolò e Christian: «Le cose possono cambiare se si usa il cuore»

Questa storia, questa disgrazia, questa data 04 10 2018, resterà per tutti noi un mistero nell’ insegnamento.

I pettegolezzi e le troppe parole sono superflue.

Le cose qui non vanno bene e tante cose potrebbero cambiare. Su tutte l’amore verso gli altri.

Prendete esempio dalla mia disgrazia. Volontari che hanno cercato insieme a me e i miei compagni i miei familiari.

Ci vogliono esseri umani che non distruggono ma che costruiscono con cuore e anima pulita.

Oggi siamo stati nel regno di Natuzza Evolo. Bellissima esperienza, grande conforto ed enormi senzazioni. (continua)

Ammiro e stimo tutti coloro che si prodigano in gesti d’ amore per gli altri.

Basta raccomandazioni, basta soldi nel portafogli di persone furbe o meglio che si sentono furbe.

I più forti sulla terra non siete voi ma chi usa il cuore e mette amore in tutto ciò che crede.

Ringrazio Don pino di Curinga e padre Mosè di Gizzeria che mi stanno aiutando ancora a tenere la fede.

Io ed i miei angeli Stefania, Christian e Nicolò preghiamo per voi tutti, che siete stati compagni nel dolore e nel conforto.

Grazie di cuore. Insieme possiamo crederci molto di più. Vi vogliamo tanto bene. ↓

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: