Alice, figlia di due mamme. Ma nell’atto del Comune un genitore diventa “papà”.

La storia di Manuela e Cristina e della loro bambina.

Alice è nata il 31 ottobre 2013 dopo tante attese. Nel suo atto di nascita non esisto. O meglio, non esistevo fino a venerdì 7 settembre 2018 alle 9.32, come è scritto nell’atto ufficiale che abbiamo firmato”.

Cristina è una delle due mamme di Alice, l’altra è Manuela, la mamma biologica. Entrambe, vivono e lavorano a Bologna: sono state tra le prime coppie omogenitoriali che hanno trascritto l’atto di nascita della loro bambina.(continua)

Sono volate a Copenaghen per l’inseminazione artificiale. Poi nel 2016 è arrivata la legge sulle Unioni civili: Cristina e Manuela si sono unite civilmente ma, senza stepchild adoption, non hanno potuto fare nulla per la situazione giuridica di Alice.

È stato un amico della coppia a suggerire di contattare il Comune di Bologna per trascrivere l’atto di nascita di Alice e inserire, finalmente, i nomi di entrambe.

“Abbiamo mandato una mail e il Comune ci ha risposto subito, e con grande entusiasmo.

Dove altro succederebbe una cosa simile?”. Sulla trascrizione, il nome di Cristina appare sotto la dicitura “paternità“.

“Sinceramente? non mi interessa nulla. Anzi, ci scherzo su.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.