Scambiate in culla ritrovano i genitori biologici dopo 23 anni. Le madri fanno una scelta inaspettata.

Sophie Serrano, 42 anni, ha deciso di raccontare la sua storia, per spiegare la decisione di non rivedere la figlia biologica.

La donna aveva 19 anni quando diede alla luce la sua bambina. «Ricordo che quando me l’hanno riportata, la mia piccola mi sembrava diversa – ha raccontato. – Ma ero stanca e confusa, e alla fine ho portato la mia Manon a casa».

Ma con la crescita della bimba, diventò evidente che la sua pelle era scura come i suoi capelli, tanto da scatenare le voci che Sophie avesse avuto un’amante, distruggendo il suo matrimonio.

Con il test del Dna, la verità. In poco tempo si scoprì che nella stessa regione della Francia, un’altra famiglia stava vivendo lo stesso dramma.(continua)

Poco dopo le due famiglie hanno deciso di incontrarsi. «Mia figlia biologica corse verso di me e mi saltò in braccio – ha continuato Sophie.

Ho visto i suoi occhi, i capelli, il suo viso, il suo sorriso, somigliava al mio ex marito. È stato molto commovente.

Inizialmente le famiglie hanno continuato a incontrarsi fino a quando tutti insieme sono giunti a una soluzione finale: «L’unico modo per andare avanti con le nostre vite era quello di non vedersi più.

L’anno scorso entrambe le famiglie sono state risarcite e un giudice ha assegnato alle coppie la cifra di quasi 2 milioni di euro. Mentre per tutti questi anni la clinica non ha mai chiesto scusa per l’accaduto».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.