Un anno fa dimenticò il figlio in auto, ora papà Luca salva molti bambini. “Non dimenticherò mai la tragedia”.

Per il padre di Luca, fare questo prezioso dono, è come vedere il piccolo rinascere e vivere ancora.

Un anno fa la tragedia colpiva la famiglia di Andrea Albanese quando dimenticò il figlio Luca, di soli due anni, all’interno della sua macchina

Il piccolo Luca, infatti, era rimasto per alcune ore sotto il sole di giugno, immobile dentro la macchina, dove era morto soffocato per la mancanza di ossigeno.(continua)

L’uomo, che si è sempre sentito responsabile della morte del figlio, ha voluto donare un defibrillatore alla sua città per aiutare altri bambini.

Di certo non dimenticheranno mai la tragedia che li ha colpiti.
L’esperienza vissuta li ha fatti riflette molto sul senso della vita, e soprattutto sul fatto che i bambini si affidano inconsapevolmente ai genitori, fonti di vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.