Angela Merkel si impone, pressing di Berlino e Unione Europea: se l’Italia perde altro tempo pacchetto anti-crisi in bilico

C’è un pressing sull’Italia perché non titubi più sul Mes.

La stessa Merkel ha ricordato che la decisione spetta all’Italia: “Tutti possono ricorrere a tali strumenti. Non li abbiamo creati perché restino inutilizzati”.

A Bruxelles però c’è chi pensa come sia del tutto improbabile che il richiamo all’Italia della Merkel a usare tutti gli strumenti già a disposizione abbia lo scopo di indebolire Conte mettendolo alle strette.

Fonti dell’Unione Europea poi fanno sapere che anche i paesi che più beneficeranno delle risorse comuni dovranno fare la loro parte: oltre alla solidarietà.

Se l’Italia non usa il Mes, perché preoccuparsi tanto di moltiplicare gli aiuti? Insomma perché un paese altamente indebitato, costretto a pagare oneri del debito corrispondenti a vari punti di Pil, possa rinunciare a un risparmio che secondo il Mes potrebbe arrivare a 7 miliardi in 10 anni rispetto al costo delle emissioni nazionali.(liberoquotidiano)

loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.