Il virologo Lopalco: “Non sono i migranti a causare la ripresa dei contagi”, ci sono dei numerosi studi a dimostrarlo.

Lopalco: I virus sono esigenti: se proprio devono viaggiare, preferiscono farlo in aereo in prima classe e non sui barconi.

L’epidemiologo Pier Luigi Lopalco torna sulla polemica degli ultimi giorni sull’aumento dei contagi, che secondo alcuni politici sarebbe determinato anche dall’arrivo dei migranti sulle coste italiane.

Il professore ribadisce che “l’ultimo problema nel controllo della pandemia di COVID19 sono i barconi che arrivano sulle coste italiane” e ricorda che della questione malattie infettive – immigrazione si è occupato con numerosi studi pubblicati su prestigiosissime riviste scientifiche.

 

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore o siano viziate da errore, vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.