Don Mazzi: “chiudete il Vaticano e mandate i Cardinali in Africa. Con i loro ori e diamanti sfamiamo 10 famiglie”

“Chiudere il Vaticano, i Cardinali in Africa“: questa la frase provocatoria di Don Antonio Mazzi, il prete “contro” che torna a parlare, generando accuse.

Per questo motivo guarda la Chiesa con occhi diversi, facendo emergere quella ricchezza immoderata che non è stata predicata da Gesù.

“Con quello che indossa un Cardinale – tra collana, croce d’oro, anello col diamante – si potrebbero sfamare 10 africani. Ma non si vergognano?” accusa don Antonio Mazzi.

“Non ho fatto il prete da impiegato del Padre Eterno. La rovina della Chiesa non sono i pochi preti, ma sono i preti che ci sono: cominciando dai Cardinali. Il Vaticano deve scomparire”.

loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.