«Mammina mia, vado in doccia e poi ti telefono», muore in casa a 28 anni dopo aver sentito la madre.

Mamma faccio la doccia e ti richiamo», salvo che quella telefonata non è mai arrivata.

Una tragedia si è consumata in zona Mandria ai confini con Abano Terme. All’interno della sua abitazione di via Romana Aponense è stato trovato senza vita Pierluigi R., 28 anni, nativo di Torre Annunziata e da qualche anno residente in città. Secondo la ricostruzione di amici e familiari il giovane si era recato a pranzo da alcuni parenti a Mestre.

Aveva telefonato alla madre spiegandole che era rincasato e che avrebbe fatto una doccia per poi richiamarla. Dopo ore di silenzio la donna ha dato l’allarme: sono intervenuti i carabinieri e vigili del fuoco che hanno aperto la porta, trovando il 28enne ormai privo di vita. Nessun segno di violenza, il medico legale ha dichiarato che si tratta di morte naturale.(po.it)

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.