Migrante dopo anni in hotel: “Stipendio da profugo non mi basta, lascio l’Italia”

Quando parliamo di richiedenti asilo, a parte una manciata di persone che fugge realmente da persecuzioni, parliamo essenzialmente di approfittatori.

Come Omar. Che dopo anni di mantenimento in Italia decise di partire per la Francia, lasciando un centro di accoglienza modenese. Essere mantenuto non gli bastava più. Vitto e alloggio non gli bastavano più. I 75 euro per gli stravizi non gli bastavano più. (continua)

Così decise di auto-finanziare la sua fuga molestando le persone nei parcheggi: «Un ragazzo senegalese mi ha cacciato in malo modo – spiegava Omar – mi ha detto che quello era il suo territorio e che dovevo cercarmi un altro posto».

Poi la confessione: “Nel mio paese non c’è la guerra, non ci sono conflitti etnici, c’è solo molta povertà e criminalità diffusa”. Ma noi lo abbiamo mantenuto anni come profugo.(Fonte)↓

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo a notizieuniversali@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.